La Staffetta Rosa Eā€™ Il Futuro Della Nazionale Azzurra


GIOCHI DEL MEDITERRANEO 2018

La squadra italiana dopo due giorni di gare ai Giochi del Mediterraneo guida saldamente la classifica generale.

courtesy of Tarragona 2018

Merito dei tanti risultati riportati dai nostri atleti nelle gare individuali. Merito anche delle staffette, che hanno riportato questo evento all’attenzione di appassionati ed addetti ai lavori.

Le staffette italiane vincono e convincono, lanciando un segnale forte alle altre nazionali in vista dei prossimi Campionati Europei.

Appena un mese fa, il C.T. della nazionale, Cesare Butini, ampliava la rosa dei convocati ai Campionati Europei di Glasgow. L’intenzione del tecnico azzurro era proprio quella di favorire lo sviluppo dei progetti di staffetta, guardando sia al breve che al lungo termine.

Tra gli atleti convocati in Maggio, ben 6 hanno partecipato alle staffette ai Giochi Del Mediterraneo, conquistando la vetta del podio.

La staffetta 4×100 stile libero femminile

Nella finale di ieri sera la staffetta 4×100 stile libero femminile ha non solo conquistato l’oro, ma siglato anche il Record Della Manifestazione, con il tempo di 3:39″95.

GIADA GALIZI

Apre la staffetta Giada Galizi che termina la sua frazione in 55″57.

Giada torna in nazionale dopo aver vinto l’oro nella staffetta 4×100 stile libero mista e il bronzo con la 4×100 stile libero agli Europei di Berlino del 2014.

Tesserata con il gruppo sportivo Fiamme Oro, da quest’anno ha iniziato gli allenamenti insieme ad Alice MizzauA Riccione ha ritrovato nuova motivazione, guidata dal tecnico Max Di Mito.

La conferma è il cronometro. Il personale della Galizi nella gara dei 100 metri stile libero è di 55″14 e risale al 2 Agosto 2014, in occasione dei Campionati Assoluti Estivi.

Nella stagione in corso ha nuotato soltanto due volte i 100 stile sub 56 secondi, ai Campionati assoluti di Riccione.

Il tempo nuotato ieri nella prima frazione della staffetta è il suo secondo migliore stagionale.

LAURA LETRARI

Seconda a tuffarsi, Laura Letrari, che ottiene un tempo di 55”13.

Anche Laura fa parte dei convocati agli Europei di Glasgow per rafforzare il settore staffette.

Laura è una veterana della Nazionale, un atleta che supporta il gruppo e non nasconde mai la gioia e l’orgoglio di farne parte.

Il ritorno della Letrari in azzurro avviene dopo una stagione di continuo miglioramento.

Il personale di Laura nei 100 stile è di 55″22, nuotato a Giugno 2016.

Certo, nella staffetta di ieri è partita seconda, dunque “lanciata”, ma il tempo realizzato rappresenta comunque un parametro della forma dell’atleta.

Negli ultimi 12 mesi, Laura Letrari ha nuotato questa gara per sei volte sotto i 56 secondi. Se prendiamo in considerazione soltanto le gare individuali, il migliore stagionale è rappresentato dai 55″60 nuotati nelle qualifiche dei Campionati Assoluti di Riccione.

PAOLA BIAGIOLI

La ventunenne originaria di Bagno a Ripoli, per ha realizzato una frazione di 55″04.

Paola non prenderà parte (per ora, ricordiamo che l’ultima spiaggia è il Trofeo Settecolli) ai Campionati Europei di Glasgow.

Erika Ferraioli

Velocista pura, è l’anima delle staffette italiane.

Erika Ferraioli faceva parte del quartetto d’oro dell’ultima edizione degli Europei, quella di Londra 2016.

Ai Giochi del Mediterraneo ha chiuso la staffetta 4×100 stile libero con il tempo di 54″25.

Nella gara individuale aveva realizzato il suo migliore stagionale, chiudendo a 54″91.

Tempi alla mano, il supporto di Erika è indispensabile poiché l’Italia ha i numeri per ambire al podio Europeo.

A Londra, la 4×100 stile libero femminile, conquistò la medaglia d’argento con queste frazioni:

Rispetto alla staffetta vista ieri a Tarragona, a Glasgow ci sarà Federica Pellegriniormai virata verso la velocità, che potrebbe riservare la più dolce delle sorprese proprio per chiudere la 4×100.

Il migliore stagionale della Pellegrini è di 54″26 nuotato nella tappa ad Atlanta della Tyr Pro Swim Series.

Tra le migliori dieci performer dei 100 stile libero femminili, quattro sono europee.

2 Cate
CAMPBELL
AUS 52.37 03/01
3 Charlotte
BONNET
FRA 52.74 05/26
4 Sarah
SJOSTROM
SWE 52.77 04/08
5 Taylor
RUCK
CAN 52.96 12/16

View Top 26»

Attualmente probabili antagoniste della nazionale italiana in una staffetta al femminile sono dunque la Francia con Charlotte Bonnet e Marie Wattel, l’Olanda con Ranomi Kromowdjojo Femke Heemskeerk, la Danimarca di Pernille Blumeed ovviamente la Svezia di Sarah Sjostrom.

Share if you enjoyed this post!



Source link